Grotta del Castello | Latterie Vicentine

Grotta del Castello

Latterie Vicentine ha ridato vita all’antica arte di maturare i formaggi in grotta.

Questa eccezionale costruzione, un tempo luogo di salvezza per molte persone, rinasce oggi per custodire e conservare un tesoro prodotto dalla tradizione, legata al territorio della pedemontana vicentina: Il Castelgrotta.

Le caratteristiche climatiche di temperatura e umidità, senza condizionamenti forzati fanno della stagionatura naturale un vero e proprio affinamento delle caratteristiche del formaggio, che lo rendono un prodotto dal sapore marcato e deciso, dal gusto unico per i palati esigenti e raffinati.

Peculiarità della galleria

La galleria presenta internamente una struttura a tunnel lunga un centinaio di metri per tre di larghezza, scavata su un piano inclinato, dalla quale diramano 7 gallerie trasversali miniri e cieche di circa 5/6 metri. La temperatura interna della grotta oscilla tra i 13° C. gradi estivi e gli 8 °C invernali.

 

Storia della grotta

La grotta fu scavata nei pressi del centro storico di Schio, sotto il colle denominato del “Castello”. Il rifugio sotterraneo antiaereo fu uno dei primi di cui la città di Schio venne dotata nel secondo conflitto mondiale, oggi è anche il maggiore per dimensioni delle gallerie ipogee presenti nel territorio. In tempi bellici, avrebbe dovuto rispondere alle esigenze di protezione antiaerea, offrendo una posizione vantaggiosamente centrale e facilmente raggiungibile dai cittadini.

I lavori di costruzione del rifugio iniziarono nel 1941. Nel 1945, le opere di scavo nella galleria risultarono completate e vennero iniziati i lavori di rinforzo, tramite volte e paraste in calcestruzzo; lavori che vennero interrotti, a causa del cessare del conflitto, lasciando incompiute le ultime gallerie.

Fine della Guerra

I lavori di costruzione del rifugio iniziarono nel 1941. Nel 1945, le opere di scavo nella galleria risultarono completate e vennero iniziati i lavori di rinforzo, tramite volte e paraste in calcestruzzo; lavori che vennero interrotti, a causa del cessare del conflitto, lasciando incompiute le ultime gallerie.

Planimetria della Grotta