Assemblea dei soci di Latterie Vicentine

Assemblea Soci 2016

L’assemblea dei soci di Latterie Vicentine approva il bilancio 2015 e investe per combattere la crisi.

Lunedì 25 aprile, appuntamento annuale con l’Assemblea dei soci. Successo del 2015 per il Grana Padano e il comparto Freschi. Investimenti nella rete vendita, ricerca e sviluppo, nonostante il calo del fatturato.

Bressanvido, 25 aprile – Si è tenuta questa mattina alle ore 09.30 a Bressanvido l’Assemblea generale dei soci di Latterie Vicentine, per approvare il bilancio 2015, la nomina del Collegio Sindacale e del relativo Presidente, la nomina del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2016/2017/2018.

Eletti in data odierna:

Zona Asiago: Cortese Maurizio

Zona Bassano-Marostica: Mocellin Alessandro, Bertacco Elena, Fontata Angelo.

Zona Bressanvido: Peron Flavio, Pagiusco Florindo Rino, Baldisseri Mario, Fiorese Simone.

Zona Vicenza: Dal Martello Vincenzo, Marchesin Simone, Garbin Sabrina.

Zona Schio: Benvegnù Roberto, Pinon Davide, Miglioranza Giovanni, Giordan Carlo Lino.

Zona Thiene: Trentin Andrea, Bortoli Luca, Marchetti Alberto.

Lo stato di crisi del comparto – che coinvolge tutte le aziende a livello mondiale – non ha risparmiato nemmeno la cooperativa vicentina, che registra un calo del fatturato netto al 9% pari a 65,5 milioni di euro, anche se il valore della produzione è diminuito solo del 4%. Il dividendo pagato ai soci segna una diminuzione del 10%: la remunerazione per litro di latte corrisponde a 41,3 centesimi di euro.

Sono dati preoccupanti ma di certo migliori rispetto alla media del settore che vede ad esempio un -15% per quanto concerne il dividendo ai soci.

Oltre la metà del fatturato di Latterie Vicentine (65,5%) deriva dalla vendita dei formaggi, per un valore di 42,8 Mio. di euro. Nel 2015 è stato raccolto oltre un milione di litri di latte dalle 400 stalle dei soci di Latterie, di cui l’88% è stato trasformato in prodotti caseari; il restante 12% all’uso alimentare e al comparto freschi.

Un risultato molto soddisfacente lo rileva invece la produzione di Grana Padano DOP che nel 2015 ha registrato ben 72.500 forme rispetto alle precedenti 50.000, con un fatturato pari a € 13,9 Mio.

Stabile la posizione dell’Asiago DOP, del quale la cooperativa è la più grande produttrice nazionale, nonostante si evinca un calo delle marginalità, dovuto alle attuali problematiche del mercato internazionale. Lo scorso anno sono state messe nel mercato 360 mila forme di Asiago Fresco DOP e 60 mila di Asiago Stagionato DOP.

Riscontrano sempre maggior gradimento anche gli altri formaggi di Latterie Vicentine come il Brenta, Pan di Formaggio e soprattutto il Castelgrotta, un prodotto originale, molto ricercato ma dai numeri contenuti, dovuti alla capienza dell’ambiente naturale in cui avviene la sua stagionatura, la grotta che si trova nel centro storico di Schio.

Un segno + anche per il comparto freschi che rileva un fatturato di € 16,1 Mio.